cicogna

18 Dic Gravidanza e salute della bocca

La gravidanza è notoriamente un periodo di grossi cambiamenti, ma forse non tutti sanno che, durante questo periodo magico, anche i tessuti della nostra bocca non se ne stano fermi a guardare.
Lo scombussolamento ormonale tipico di questa fase della vita rende  le gengive più suscettibili alla placca batterica e di conseguenza aumenta la probabilità di una loro infiammazione, chiamata genericamente gengivite. Questa si può manifestare con la comparsa di lievi fastidi, gonfiore e sanguinamento durante il normale spazzolamento.
Per evitare o limitare la comparsa di queste problematiche è fondamentale mantenere a casa un’accurata  e puntuale igiene orale, programmare delle sedute di igiene orale professionale e fissare 2 o tre controlli dal dentista durante i nove mesi della gravidanza.

Il cambiamento delle abitudini alimentari , inteso come qualità e frequenza dei pasti, può aumentare l’acidità della bocca e con essa il rischio di sviluppare delle carie.
L’eventuale presenza di vomito può aggravare la situazione. Spazzolare subito i denti è assolutamente sconsigliato perchè ne aumenta l’erosione: è meglio attendere almeno una mezz’oretta per permettere ai normali processi di ricalcificazione dei denti di seguire il loro corso. E’ più opportuno risciacquarsi la bocca  con un bicchiere di acqua nel quale è stato sciolto un cucchiaio di bicarbonato da cucina: questo semplicissimo preparato aiuta a contrastare l’acidità dei succhi gastrici.
In giro si è sparsa una teoria secondo la quale durante la gravidanza e il successivo allattamento si perdono i denti perchè il calcio in essi contenuto va a finire nel latte: ovviamente è priva di fondamento. Solamente una scarsa attenzione e la mancanza di corrette informazioni a riguardo può mettere a rischio la salute della nostra bocca.

E’ per questo che, anche durante la gravidanza, è necessario mantenere vivo il rapporto con il dottore igienista: le sue cure e i suoi consigli vi aiuteranno a trascorrere  questi nove mesi senza quei disagi che si possono facilmente evitare.